Questo sito web utilizza i cookie per migliorare i servizi e l'esperienza degli utenti. Se scegli di continuare la navigazione, consideriamo accettato il loro uso.

logo auser tgp banner afterburner doppio finale x

Da Pro Loco Recco : 6 maggio 2016 - Agricoltura Sinergica

volantino6maggio mobileVenerdi 6 Maggio alle 18.00 presso la Sala Polivalente Franco Lavoratori l'Associaizone Turistica Pro Loco Recco con il patrocinio e la collaborazione dell'Assessorato alla CulturaCaterina Peragallo del Comune di Recco sono lieti di proporre la presentazione dell'Agricoltura Sinergica.

L'approccio alla terra che intesse relazioni sul terrritorio, presentazione delle attività e del percorso di resilienza della Scuola Hui Neng, presentazione delle attività di Terra!Onlus  e del libro "Agricoltura sinergica:le origini, l'esperienza, la pratica edito dalla libera scuola di agricoltura sinergica Emilia Hazelip

Scuola di Energetica Junghiana Hui Neng

La Scuola promuove lo studio, la ricerca, la diffusione, la formazione e la pratica nel campo dell’Energetica Junghiana, in relazione alla filosofia e psicologia Buddhista Ch'an e Taoista in particolare, ed in generale alle discipline orientali. Organizza per i propri associati attività culturali-sportive nell’ambito delle discipline psicofisiche cinesi e indiane volte alla prevenzione della salute.
Inoltre in accordo con la natura e lo spirito di servizio psico socio educativo dell’Associazione stessa, promuove attività di ricerca di carattere antropologico e sociologico, attività di sostegno sociale rivolte a fasce deboli o in crisi della popolazione per la promozione, la crescita, lo sviluppo e la valorizzazione della persona.
Ritenendo il contatto con la natura un’occasione per entrare in relazione profonda con se stessi e con gli altri, nel 2012 la comunità che si raccoglie intorno alla Scuola Hui Neng, ha acquisito nell’antico borgo di Collodari (Recco) una casa e numerose fasce di terreno.
In questi anni il luogo è stato completamente ristrutturato secondo principi di conservazione e integrazione con l’ambiente, è stato costruito un recinto e avviato un orto sinergico studiando e approfondendo la relazione dell’essere umano con le ciclicità e i ritmi di ogni vita, primo fra tutti, il susseguirsi delle stagioni dell’anno e la conseguente alternanza tra le fasi di attività produttiva e di riposo.
Questo atteggiamento ha dato il via alla ricerca sul tema della resilienza (cioè la capacità di un eco-sistema o di un singolo individuo di continuare a funzionare in presenza di shock esterni e cambiamenti indotti, mantenendo la propria identità e autonomia) e a laboratori sulle principali sfere legate all’autosufficienza: alimentare, etnogastronomica, tessile, fai da te, arredamento.