Questo sito web utilizza i cookie per migliorare i servizi e l'esperienza degli utenti. Se scegli di continuare la navigazione, consideriamo accettato il loro uso.

logo auser tgp banner afterburner doppio finale x

Da Rete della Pace - Verso il prossimo Forum Mondiale : Salvador Bahia, 13-17 marzo 2018

Verso il prossimo Social Forum Mondiale: Salvador Bahia, Brasile, 13 – 1 7 marzo 2018

Resistere è Creare, Resistere è Trasformare

Resistir é Criar, Resistir é Transformar

(slogan del FSM2018)

Grazie al gran lavoro svolto dal Comitato organizzatore brasiliano tutto è pronto per la realizzazione del prossimo Forum Sociale Mondiale. ONG, sindacati movimenti popolari e di lotta, urbani e rurali, comunità indigene ed afro-discendenti, movimenti di donne, studenti brasiliani hanno ricomposto lo spirito di Porto Alegre, dove nacque l’esperienza del social forum, in una stagione di crescita partecipativa, di conquiste e di rafforzamento della democrazia. Una stagione ed un ambiente molto diversi da quelle attuali, dove, diritti, libertà e democrazia sono tornati ad essere fragili e ristretti. E l’appuntamento di Salvador Bahia, dovrà misurarsi con questo nuovo vento di restaurazione dei poteri oligarchici e le diverse crisi che stanno attraversando il continente latinoamericano .

Il movimento può contare sul sostegno delgovernostatale diBahia  e dell'Università  federale  di Bahia(UFBA) che credono nell’alleanza e nel ruolo della società civile per continuare a tener aperto il laboratorio brasiliano che è stato per anni un punto di riferimento mondiale.

Il Forum si realizzerà all’interno della UFBA, nel campus universitario (Ondina), immerso nell’ambiente metropolitano di Salvador Bahia.

A livello internazionale è prevista la partecipazione di delegazioni di organizzazioni e reti sociali e sindacali di tutti i continenti. Nonostante il cambio di fase, il FSM continua ad essere la più larga e plurale rete di società civile globale.

Tutte le informazioni per registrarsi e per registrare le attività autogestite e l’interesse a partecipare alle attività di convergenza si trovano sul nuovo sito: www.wsf2018.org

Gli assi Tematici:

Il Forum sarà strutturato in 19 assi tematici con una forte caratterizzazione sugli aspetti del razzismo e delle lotte per i diritti delle popolazioni afro-discendenti, dei popoli indigeni e delle donne, oltre ai temi della democrazia, dei diritti umani e delle diverse forme di resistenza e di lotta.

  1. Terra e territorio (Ancestralidade, Terra e Territorialidade)

  2. Comunicazione, tecnologie e Media liberi (Comunicação, Tecnologias e Mídias livres)

  3. Culture di Resistenza (Culturas de Resistências)

  4. Democrazia (Democracias)

  5. Democratizzazione dell’Economia (Democratização da Economia)

  6. Sviluppo, Giustizia Sociale ed Ambientale (Desenvolvimento, Justiça Social e Ambiental)

  7. Diritto alla città (Direito à Cidade)

  8. Diritti Umani (Direitos Humanos)

  9. Educazione e Scienza, per l’emanicpazione e la sovranità popolare (Educação e Ciência, para Emancipação e Soberania dos Povos)

  10. Femminismo e lotta delle donne (Feminismos e Luta das Mulheres)

  11. LGBTQI+ e diversità di genere (LGBTQI+ e Diversidade de Gênero)

  12. Lotte anticolonialiste (Lutas Anticoloniais)

  13. Migrazioni (Migrações)

  14. Mondo del Lavoro (Mundo do Trabalho)

  15. Specificità Afro (Vida Negras Importam)

  16. Un mondo senza razzismo, intolleranza, xenofobia (Um Mundo sem Racismo, Intolerância e Xenofobia)

  17. Futuro del Social Forum Mondiale (Futuro do FSM)

  18. Popoli Indigeni (Povos Indígenas)

  19. Pace (Paz)

Attività di convergenza ed attività autogestite:

Questa edizione del Forum cercherà di contenere il numero delle attività autogestite per favorire le convergenze, lo scambio, la contaminazione tra le diverse soggettività ed in particolare ricercando le connessioni tra più assi tematici. (ogni convergenza deve prevedere almeno 3 paesi e 3 assi tematici).

Questo orientamento si dovrebbe manifestare nel programma, con i mattini dedicati alle convergenze ed i pomeriggi alle attività auto-gestite.

Assemblea delle Donne:

Si è voluto dare un ruolo centrale alla questione dei diritti delle donne ponendo al centro del Forum la questione del femminicidio e le rivendicazione dei movimenti femminili. Pe rquesto si è deciso di realizzare una grande Assemblea delle Donne, prevista per il mattino del 16 Marzo, senza avere in contemporanea altre attività.

Evento per la Democrazia:

Il 15 marzo, pomeriggio/sera, presso lo Stadio Arena Fonte Nova si realizzerà un grande evento a sostegno della Democrazia, con la presenza di personalità latinoamericane e di altri continenti. Hanno già confermato la presenza: Luís Inácio Lula da Silva e Dilma Rousseff, Cristina Kirchner e José Mujica.

Tenda del Lavoro:

All’interno del campus universitario ci sarà la tenda del lavoro, organizzata dalla centrale sindacale brasiliana CUT, dove si svolgeranno seminari sui temi: Il Futuro del Lavoro, Diritti dei Migranti, Democrazia e Lavoro, Diritto all’Educazione, Sovranità Alimentare.

Il programma di massima del FSM 2018 dovrebbe essere il seguente:

13 marzo 2018

11h: Conferenza stampa di aperutra del FSM 2018
15h: Marcia di apertura 
19h: Attività artistiche-politico-culturali

14 Marzo 2018

9h: Attività di convergenza

14h30: Attività autogestite

17h: Attività autogestite

19h30: Attività artistiche-politico-culturali

15 Marzo 2018
9h: Attività di convergenza

14h30: Attività autogestite

17h: Attività autogestite

19h30: Attività artistiche-politico-culturali

16 Marzo 2018
9h: Assemblea Mondiale delle Donne
11h: Preparazione rapporti tematici per l’Assemblea
15h: Assemblea Mondiale dei Popoli, Movimenti e territori di resistenza 
20h: Attività culturale

17 Marzo 2018
8h30: Ágora del Futuro (Agenda post-Forum)

12h: Attività di chiusura (atto culturale) del FSM 2018

Il Consiglio Internazionale si riunirà nel pomeriggio del 17/3 e la mattina del 18/3, per poi realizzare la Conferenza Stampa per un bilancio pubblico del SFM 2018, a cura del Comitato Brasiliano.

========

Sergio Bassoli

Raffaella Bolini